16 gennaio 2007

perchè?

qualcuno mi sa dire, perchè spesso comincio dei post sulla guerra, il clima, la cultura, la scienza, i media, ecc ecc, e poi cancello tutto trovando sempre di essere inconcludente.... cacchio... non so che mi prende sti giorni... vabbeh... spero solo che un giorno non vi debba toccare leggere un post da 300 pagine :)

15 dicembre 2006

14/12/06

beh a dire il vero ora siamo già il 15 e tra 4 giorni è l'anniversario dell'ottavo mese dalla scomparsa di caroline, cacchio quanto ci penso, quando esco con rocco, a volte capita di vedertela nella macchina accanto o a parlare con un tizzio e solo dopo esserti strofinato gli occhi ti rendi conto che è solo una che gli assomiglia.
scusate la malinconia, oggi poi sono andato a trovare mia sorella a viterbo, e vedere la nipotina che incomincia a riconoscere le cose e le persone, e chissà quante cose gli passano per la mente quando fa quelle strane faccie, dal pensieroso, al sorriso angelico... tutto in silenzio o con dei strani versi, un pò come in un film muto, dove non si capisce granchè, ma ogni espressione fisica acquista un significato intrinseco.
poi non so per quale motivo, sarà che non ci andavo da 7 mesi, mi sono detto "niente più scuse", e via da viterbo ho raggiunto tarquinia, passando per le bellissime colline che separano la città dei papi al mare, e quando sono arrivato, ho cercato un fioraio, ma visto che la sfiga ce l'ho dentro, i due fiorai del cimitero erano chiusi, e a caroline non mi è rimasto che offrire una diana blu, un pò come quando gliele offrivo sotto casa sua, e lei con molta grazia diceva: "no grazie... ho le mie camel light".
mi è parso per un istante di vedere anche la mamma di caroline, ma forse era solo una mia speranza.... purtroppo però ero solo, in compagnia di caroline... mi sono fumato la sigaretta "con lei" e poi via a casa per la pennichella pomeridiana prima di attaccare sto turno notturno....

alice... mi farebbe molto piacere se mi facessi sapere via mail quando torni ( spero di avere scritto bene, io coi condizionali e i tempi verbali complessi non c'ho mai capito niente).... non vedo l'ora di riabbracciarti, ed andare a trovare veronica col pancione.... che emozione....

vabbeh un saluto a tutti... ora dovrei lavorare anche se alle 2.30 è veramente dura....

ciaoooo

16 novembre 2006

crack

bene, ritorno dopo parecchio silenzio, beh che dire, come sapete se non ne sparo una sulla politica non sono contento, percui eccomi di nuovo ad esprimervi i miei pensieri.
leggendo le varie notizie, si viene a scoprire che a quanto pare, dopo un il crack della parmalat, dopo il crack cirio, ora si avvicinano quelli dell'alitalia (dato per sicuro) e quello di trenitalia (dato per prossimo).
io non so cosa dire di fronte a queste notizie, ma se lo stato perde la capacità di competere tramite le aziende strategiche, beh, c'è forse qualcosa che non va.
gli amministratori di queste aziende ovviamente però non si toccano, anzi, si spostano, gli si da una buona uscita di qualche milione di euro, e li si piazza a montecitorio o a dirigere un azienda con meno pubblicità.
in belgio quandò fallì la Sabena (compagnia aerea di bandiera), ci furono proteste popolari, però lo stato belga non intervenne, non fece spendere una lira in tasse ai cittadini, per la salvaguardia della compagnia di bandiera, eppure dalle ceneri della sabena nacque una nuova compagnia, la SN brussels airlines, che ha rilevato le principali attività dello scalo di brussels, e le strutture mobili ed immobili della sabena. i vertici cambiarono totalmente (ovviamente) ed ora, anche se ridimensionata, c'è una compagnia privata, che va... e non chiede una lira ai cittadini.
io onestamente mi sono stancato di tutte queste notizie di deviazioni di fondi pubblici per strutture private, è una corruzzione alla luce del giorno... e nessuno alza un dito, nessuno.... percui sono veramente contento di lasciare questo paese di santi poeti navigatori e ladri.... mi mancheranno i paesaggi, la famiglia e gli amici il cibo ed il bere, ma per il resto sono sicuro che entro breve, capirò di aver scelto la strada giusta.... al popolo italiano suggerisco però di darsi una svegliata... mentre litigiamo per stupidaggini, il mondo cresce, avanza... e noi... stiamo fermi... se non arretriamo.

14 ottobre 2006

xenofobia

è la notizia dell'altro giorno della visita di uno dei massimi esponenti dell'onu per verificare il grado di razzismo e xenofobia nel nostro paese.
il tipo in questione, è ovviamente andato da prodi, poi alle camere, ha visto le varie finanziarie, leggi, forse avrà parlato anche col papa, e magari analizzato qualche dato statistico.
però non vi è nulla fino ad ora che provi un suo viaggio per le campagne napoletane, nei centri detentivi di lampedusa, o nei rifugi romani tipo "hotel africa" dove in una vecchia rimessa delle FS avevano trovato rifugio qualche migliaio di extracomunitari, senza luce, gas, o quant'altro, e per lo più erano di etnie diverse e conflittuali.
peccato.... un'occasione persa, perchè forse così il signore in oggetto avrebbe capito forse a che punto stiamo dell'integrazione socio-culturale.
non dico che l'italia sia razzista, ma di sicuro è xenofoba... e non solo con l'africano o il cinese, ma anche nei confronti dell'americano e del tedesco.... abbiamo un tasso di accettazione del diverso pari a zero.... la mia ragazza irlandese dopo 5 anni a roma, ancora viene presa in giro, e spesso e volentieri la gente prova ad approfittare delle occasioni "vedi taxi, ristoranti, lavoro, ecc."
io non so che dire.... forse essendo in uno primo stadio dove le persone per la prima volta dalla storia italiana, non vengono più solo per visitare o rubbare, ma sopratutto lavorare... l'italiano medio si butta in trincea, e sputa indifferenza ed insofferenza.... facendo di tutt'un erba un fascio.... saranno forse reminescenze.... non lo so.... però di sicuro c'è di che rimboccharsi le maniche.

08 ottobre 2006

italia ucraina

ieri partitona italia ucraina.... oddio... partitona, senza totti, shevchenko.... ecc ecc, però quando i biglietti li fanno a 11 euro.... come dire no.
il problema è che abbiamo avuto la malsana idea di andare allo stadio in 16, e metterci in movimento alle 19.30.
ovviamente traffico paralizzato, e arrivo in zona stadio solo alle 20.15, dopo mirabolanti scorciatoie (allunghatoie).

ovviamente appena parcheggiato la macchina camminiamo in fretta in furia verso lo stadio.... (tra 15 minuti comincia!!!!!) strada facendo però dobbiamo fermarci ripetutamente per chi vuole un pezzo di pizza, chi la birra, chi il bagno.

arrivati allo stadio, ci affrettiamo a salire le scale che ci immetteranno nella curva sud, ma è proprio a questo punto che scopriamo che nonostante i biglietti nominativi, le norme sulla sicurezza, ecc ecc la curva era, è, e rimarra un posto senza legge e senza dio, dove ognuno fa quel che gli pare e se ti prende un malore mentre stai all'ultimo posto in alto, devi solo che pregare o chiamare un eliambulanza.

non potendo andare a trovare i nostri posti, rimaniamo affacciati alla balaustra, dietro un paio di persone che ci coprono parzialmente la visuale, però è a quel punto che capiamo che in realtà a molti non gliene frega nulla della partita, e cominciano i soliti cori: "la disoccupazione, ti ha dato un bel mestiere.... mestiere di m(beeeep) carabiniere" oppure "noi non siamo napoletani...... noi non siamo napoletani..." senza contare i "juve m(beep)" e addirittura "odio ascoli...odio ascoli".
poi via via sono saliti i cori del tipo nazionalistici tipo "ucraino pezzo di m(beeep)" o uno un pò più in voga qualche mese fa tipo "la mamma di zidane è una put(beeeeep)".

ovviamente a un certo punto sono usciti pure dei "duce duce duce" però in numero ristretto.... cmq bella esperienza la curva, specie se ci arrivi con una o più ore di anticipo in modo da trovarci il posto seduto, sennò diventa un carnaio.

ovviamente poi il traffico di rientro non ve lo dico neanche, in sei in macchina di rocco, andando contromano per evitare il blocco totale delle autovetture, e facendo giri del cacchio, che manko gli ukraini.

cmq alla fine ce l'abbiamo fatta, e siamo tornati a casa alle 00.30, giusto in tempo prima che chiudesse la pizzeria sotto casa....

un saluto e " po po po pooo po poooooo pooooooo"

28 settembre 2006

tanto per essere pessimisti

Le acque dei laghetti polari stanno diventando frizzanti più dello champagne appena versato in una coppa. Bolle di gas ancora congelate, grandi quanto una moneta, emergono a grappoli dal fondo e rimangono a galleggiare sulla superficie fino a che si scongelano, liberando metano nell’atmosfera. Potrebbe sembrare una divertente curiosità da raccontare all’università agli studenti dei corsi di geologia; invece è un preoccupante segnale che il riscaldamento globale sta innescando dei processi noti col nome di feedback positivo, come dire un effetto che esalta la causa da cui ha origine. I fenomeni, di vastissima portata, sono stati di recente scoperti nei laghi siberiani da Katey Walter, una ricercatrice dell’Istituto di Biologia Artica all’Università di Fairbanks in Alaska, e sono stati illustrati in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica Nature. La Walter e la sua equipe studiano da anni il comportamento del permafrost, un tipo di terreno così chiamato perché le sue temperature si mantengono permanentemente sotto lo zero, in una sorta di freezer naturale in cui i resti degli organismi vegetali e animali rimangono surgelati per millenni.
Ma ora il permafrost, a causa dell’effetto serra, si sta sgelando a ritmi crescenti -osserva la Walter-. Tutto ciò porta alla decomposizione del materiale organico intrappolato nei ghiacci e al rilascio nell’atmosfera di ingenti quantità di metano, che è potente gas a effetto serra. Grazie a varie campagne di monitoraggio dall’alto e da terra abbiamo potuto documentare questo fenomeno nei laghetti che costellano la regione di Cherskii in Siberia». Attualmente, il principale gas responsabile dell’effetto serra provocato dall’uomo è l’anidride carbonica, in quanto è relativamente il più abbondante. Ma il metano ha un potenziale riscaldante 21 volte superiore a quello dell’anidride carbonica e un suo rilascio in atmosfera in grandi quantità farebbe schizzare un alto la colonnina del termometro del pianeta, più di qualunque pessimistica previsione finora avanzata dai modelli matematici. Secondo le stime più aggiornate il permafrost si estende per 22 milioni di km quadrati, interessando circa il 24% delle terre emerse dell’emisfero Nord, non solo le alte latitudini polari, ma anche gli altipiani dell’Asia Centrale. Il contributo in termini di gas serra causato dal suo eventuale scongelamento sarebbe catastrofico.

Franco Foresta Martin
27 settembre 2006

questo quanto tratto da http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2006/09_Settembre/26/laghi_artici.shtml

chissà se l'è vero.... se lo è andiamo tutti in siberia... magari tra 20anni sarà il nuovo mar rosso... ehehehe

tanto per essere pessimisti

Le acque dei laghetti polari stanno diventando frizzanti più dello champagne appena versato in una coppa. Bolle di gas ancora congelate, grandi quanto una moneta, emergono a grappoli dal fondo e rimangono a galleggiare sulla superficie fino a che si scongelano, liberando metano nell’atmosfera. Potrebbe sembrare una divertente curiosità da raccontare all’università agli studenti dei corsi di geologia; invece è un preoccupante segnale che il riscaldamento globale sta innescando dei processi noti col nome di feedback positivo, come dire un effetto che esalta la causa da cui ha origine. I fenomeni, di vastissima portata, sono stati di recente scoperti nei laghi siberiani da Katey Walter, una ricercatrice dell’Istituto di Biologia Artica all’Università di Fairbanks in Alaska, e sono stati illustrati in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica Nature. La Walter e la sua equipe studiano da anni il comportamento del permafrost, un tipo di terreno così chiamato perché le sue temperature si mantengono permanentemente sotto lo zero, in una sorta di freezer naturale in cui i resti degli organismi vegetali e animali rimangono surgelati per millenni.
Ma ora il permafrost, a causa dell’effetto serra, si sta sgelando a ritmi crescenti -osserva la Walter-. Tutto ciò porta alla decomposizione del materiale organico intrappolato nei ghiacci e al rilascio nell’atmosfera di ingenti quantità di metano, che è potente gas a effetto serra. Grazie a varie campagne di monitoraggio dall’alto e da terra abbiamo potuto documentare questo fenomeno nei laghetti che costellano la regione di Cherskii in Siberia». Attualmente, il principale gas responsabile dell’effetto serra provocato dall’uomo è l’anidride carbonica, in quanto è relativamente il più abbondante. Ma il metano ha un potenziale riscaldante 21 volte superiore a quello dell’anidride carbonica e un suo rilascio in atmosfera in grandi quantità farebbe schizzare un alto la colonnina del termometro del pianeta, più di qualunque pessimistica previsione finora avanzata dai modelli matematici. Secondo le stime più aggiornate il permafrost si estende per 22 milioni di km quadrati, interessando circa il 24% delle terre emerse dell’emisfero Nord, non solo le alte latitudini polari, ma anche gli altipiani dell’Asia Centrale. Il contributo in termini di gas serra causato dal suo eventuale scongelamento sarebbe catastrofico.

Franco Foresta Martin
27 settembre 2006

questo quanto tratto da http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2006/09_Settembre/26/laghi_artici.shtml

chissà se l'è vero.... se lo è andiamo tutti in siberia... magari tra 20anni sarà il nuovo mar rosso... ehehehe

tanto per essere pessimisti

Le acque dei laghetti polari stanno diventando frizzanti più dello champagne appena versato in una coppa. Bolle di gas ancora congelate, grandi quanto una moneta, emergono a grappoli dal fondo e rimangono a galleggiare sulla superficie fino a che si scongelano, liberando metano nell’atmosfera. Potrebbe sembrare una divertente curiosità da raccontare all’università agli studenti dei corsi di geologia; invece è un preoccupante segnale che il riscaldamento globale sta innescando dei processi noti col nome di feedback positivo, come dire un effetto che esalta la causa da cui ha origine. I fenomeni, di vastissima portata, sono stati di recente scoperti nei laghi siberiani da Katey Walter, una ricercatrice dell’Istituto di Biologia Artica all’Università di Fairbanks in Alaska, e sono stati illustrati in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica Nature. La Walter e la sua equipe studiano da anni il comportamento del permafrost, un tipo di terreno così chiamato perché le sue temperature si mantengono permanentemente sotto lo zero, in una sorta di freezer naturale in cui i resti degli organismi vegetali e animali rimangono surgelati per millenni.
Ma ora il permafrost, a causa dell’effetto serra, si sta sgelando a ritmi crescenti -osserva la Walter-. Tutto ciò porta alla decomposizione del materiale organico intrappolato nei ghiacci e al rilascio nell’atmosfera di ingenti quantità di metano, che è potente gas a effetto serra. Grazie a varie campagne di monitoraggio dall’alto e da terra abbiamo potuto documentare questo fenomeno nei laghetti che costellano la regione di Cherskii in Siberia». Attualmente, il principale gas responsabile dell’effetto serra provocato dall’uomo è l’anidride carbonica, in quanto è relativamente il più abbondante. Ma il metano ha un potenziale riscaldante 21 volte superiore a quello dell’anidride carbonica e un suo rilascio in atmosfera in grandi quantità farebbe schizzare un alto la colonnina del termometro del pianeta, più di qualunque pessimistica previsione finora avanzata dai modelli matematici. Secondo le stime più aggiornate il permafrost si estende per 22 milioni di km quadrati, interessando circa il 24% delle terre emerse dell’emisfero Nord, non solo le alte latitudini polari, ma anche gli altipiani dell’Asia Centrale. Il contributo in termini di gas serra causato dal suo eventuale scongelamento sarebbe catastrofico.

Franco Foresta Martin
27 settembre 2006

questo quanto tratto da http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2006/09_Settembre/26/laghi_artici.shtml

chissà se l'è vero.... se lo è andiamo tutti in siberia... magari tra 20anni sarà il nuovo mar rosso... ehehehe

27 settembre 2006

27/09/1978-2006

buona sera buona notte e buon giorno a tutti, è l'una e mezza, ora a roma, e sto in questo cesso di posto.... però oggi è ufficialmente il mio compleanno e non sapete la mia sorpresa quando da poco passata la mezzanotte vedo due lumi affacciarsi dal portone dell'albergo.
incredibile ma vero... è rocco, con un pasticcino e due candeline con la forma di un 2 ed un 8...... poi... facendomi il segno di uscire, estrae dalla macchina due super tennents, birra che ormai non bevevo da tempo, e mi festeggia il compleanno.
sono senza parole.... indescrivibile... purtroppo la scenetta è stata interrotta da due cacacazzi americani che si sono presentati alla reception, senza prenotazione, ma con una presunta conferma di prenotazione, purtroppo erano anche ebraici, e come ogni buon ebreo si sono messi a discutere su ogni singola parola che gli dicevo..... non sono antisemita, per carità, però quando si mettono a discutere, non c'è n'è per nessuno.
cmq, dopo 15-20 minuti di discussione riesco a trovargli una camera, mettendone un altra in overbooking per domani, e torno da rocco a finirmi il pasticcino e la birra.....

un genio.... malefico.... ma un genio... ora sono l'una e 36 minuti primi, e la testa mi gira... una super tennents e sono già ubbriaco... cristo... sto proprio invecchiando, o forse è la super tennents che con gli anni si è fatta più potente..... boh... il dubbio rimane... cmq... un saluto a tutti......e due cose:

1) quando vi trovate a discutere (specie finanziaramente) con un ebreo, preparatevi a tutto... o meglio.... non preparatevi affatto, intanto la spuntano sempre loro, ti fanno venire il mal di testa.
(questo lo dico in simpatia.... non fraintendetemi)

2)chi trova un amico trova un tesoro, ma chi trova rocco, trova di più.... molto di più

12 settembre 2006

voglio andare a vivere in campagna.... mmmh mmmh

beh cosa dirvi se non che la prevista nascita di mia nipotina mi sta riempiendo il cuore di un sentimento strano..... se prima parlavo di andare in irlanda o chissà dove, ora so che roma non è la città per me, sono cresciuto sempre in campagna o zone lontane da una vera città, e mi manca terribilimente il color verde brillante delle campagne inumidite dalla rugiada.

l'altro giorno ho pensato proprio questo mentre dal finestrino del treno scorrevano come in un vecchio film casolari rovinati, e macchine solitarie su un percorso tortuoso ma senza intoppi.

percui non chiedetemi cosa farò.... però... in noi (in me e genevieve), cresce forte la voglia di trasferirci, e per ora puntiamo per lo meno dove conosciamo qualcuno, e la vita pare andare più tranquillamente e maggiormente abbordabile.

Tenetevi stretti..... stiamo seriamente pensando di andare a vivere a viterbo.....o lì o a terni, ma viterbo non mi dispiace.... sei a due passi dalla campagna, la vita costa quasi la metà di roma, e la città è in crescita esponenziale, qualche lavoro in quella zona lo dovremmo trovare, e se così sarà.... beh.... la mia avventura romana avrà una fine abbstanza presto.... perchè non ha senso privarsi del proprio tempo e della propria vita, per dare i frutti del proprio sudore a persone sconosciute, e tenendo in mano, solo un pugno di mosche, che svolazzano in un appartamento troppo piccolo persino per un sogno.

11 agosto 2006

tragicomico

.... se non fosse per l'argomento trattato verrebbe da ridere....
in inghilterra pare abbiano sventato un molteplice attacco "terroristico", termine più che logoro che ci ha assuefatti, e con la quale ci fanno credere qualsiasi cosa.
la cosa a mio avviso comica, è questa mania di liberarsi delle bottigliette, gel, deodoranti, sapone delicato per quel particolare perdiodo del mese, ecc.
e troneggiano nei giornali queste foto con pattumiere stracolme negli aeroporti....e già.... perchè la novità in fattore di sicurezza risiede in queste nuove armi..... i terroristi non usano più le vecchie forbicette per le unghie, o i proletari martelli (già severamente vietati) ora usano anche il deodorante e l'acqua.... chissà se in questo elenco rientrerà anche la lattina della cocacola... o se entro breve l'amministrazione bush gli conferirà un brevetto per la lattina antiterrorismo....
Io non so più cosa pensare.... il tutto proprio mentre si intensificano i combattimenti in libano.
peccato che i giornali non siano più stampati per far riflettere le persone, ma solo per narcotizzarle con notizie inutili.... nessun giornale ha scritto sull'apertura di uno dei principali oleo-gasdotti del mondo tra il mar caspio e la turchia, che elude così il controllo della russia, e spiana la strada ad una conduttura con israele, che ha nel mar rosso uno dei principali porti per lo stoccaggio e il traffico di greggio.
Strano che a nessuno sia saltato in mente di vedere che questa inaugurazione sia avvenuta il giorno prima dei bombardamenti, e che forse un corridio che passi per il libano sia necessario.
riflettete gente..... c'è molto di più la fuori di quello che immaginiamo

03 agosto 2006

30 luglio 2006

follia

ciao a tutti, da due mesi che non posto... che schifo, mi sono deciso di scrivere nuovamente qualcosa dopo le notizie degli ultimi giorni.
in libano è stata dichiarata guerra ad un paese, per estirpare la minaccia terrorista.
per fare questo è stato anche deciso di bombardare città, villaggi, appartamenti, dove risiedono centinaia se non migliaia di civili.... è un pò come dire che per colpire e violenti negli stadi, sventagliamo una mitragliata in curva..... forse un violento lo becchi, ma quanti innocenti fai fuori?
va capita la posizione di israele che è perennemente minacciata.... ma che diamine..... a quelle povere persone che vivono di stenti in libano chi glielo va a dire..... estirpare il terrorismo non è cosa facile... ma sono sempre più convinto che non lo si fa bombardando inermi.
terrorismo non sta solo a significare qualcuno che incute terrore a qualcuno... ma forse anche qualcuno che è stato terrorizzato, e cerca di reagire a questo terrore con la vendetta, che genera altro terrore
l'unica soluzione che si può cercare è quella di trovare un accordo su chi colpire.... tracciare un accordo percui i civili non vengano coinvolti in alcun modo, ne come scudi umani, ne con bombardamenti indiscriminati..... come un trattato di ginevra, grazie al quale le guerre moderne hanno delle regole da seguire.
a me sembra che queste regole siano andate perse..... e che la nostra cultura occidentale sia incredibilmente ipocrita, dove 10 morti europei per mano di un terrorista islamico riempiono le pagine dei giornali per una settimana; mentre 100 morti a baghdad viene messo in un trafiletto, e 10.000 morti all'anno per incidenti d'auto vengono messe nelle cronache cittadine.
a me sembra tutto folle.... siamo ipocriti, ma ci vestiamo dei panni dei buonisti, credenti, moralizzatori, esportatori di democrazia.... in realtà stiamo seminando morte, distruzione e tanta confusione, che è il terriccio ideale per la malapianta del terrorismo internazionale.

17 maggio 2006

19 aprile-19 maggio

Venerdi sarà già un mese che la mia, la nostra amica caroline non c'è più..... nono mi pare vero..... è già passato un mese, e a parte lo shock iniziale, i miei sentimenti rimangono immutati, penso a lei spesso, sul mio cellulare rimane ancora i suoi numeri sotto la voce cacio e caciocell, e non ho ne il coraggio ne la voglia per cancellarli.

Venerdi al lido sono, siamo stati invitati per partecipare ad una messa in ricordo di cacio..... chiunque voglia partecipare, si può unire in preghiera assieme a tutti noi.... sperando che con il nostro pensiero, possiamo fargli capire la nostra vicinanza, anche se onestamente non capita giorno che non pensi a lei, fosse anche solo quando cammino al lavoro, o quando scorro la rubrica del telefono.

forse la mia mente ormai si è abituata al pensiero.... però ancora ho dei bellissimi discorsi con lei, e se ad un occhio esterno il tutto può apparire patetico, beh.... io so solo che ho una netta sensazione di benessere, anche se il discorso è solo tra me e la mia mente.

vabbeh.. un saluto a tutti.....

purtroppo per questo anniversario..... non ci sono auguri che tengano.... o forse si..... un augurio a caroline di essere libera, ed aver trovato la sua strada di pace.... un bacio piccola

15 maggio 2006

giuventus





sono senza parole..... specie nel vedere i giocatori che festeggiavano come se nulla fosse e capello affermare: "ci sarà da ridere".....

speriamo che sia fatta luce su questi fatti, in tempi brevi, e sul serio, perchè come non si può lasciare nel fango persone oneste, neppure si può rischiare di lasciare a piede libero certi personaggi.....

questa vicenda comunque ha mostrato tutto lo squallido che gira attorno al calcio, a prescindere dai soggetti delle indagini.

11 maggio 2006

ci sono.... o ci sono



scusate il titolo.... ma oggi hanno votato il nuovo presidente della repubblica.... e sono contento per napolitano.... mi sembra una brava persona..... complimenti per la scelta.... anche se forse è vero che visto che le elezioni sono state così combattute e risicate forse bisognava coinvolgere maggiormente la """"""casa delle libertà""""" inoltre.... forse in pochi hanno capito il vero dramma della situazione..... come tutti sanno in senato la sinistra ha una maggioranza di 3 o 4 sentori.... ma cavolo..... non potevate votare un senatore che forse vi avrebbe potuto votare contro.... o meglio un superpartes apolitico che non era per niente senatore.... nooooo meglio darsi le martellate ai genitali e togliersi una carta vincente dalla mano..... non capisco.... è come se a briscola regnasse coppe e noi alla prima mano tiriamo l'asso senza prendere nulla in cambio.... si so sempre 11 punti.... ma li avresti presi uguale.....vi giuro non capisco. vabbeh come diceva nanni moretti.... noi con questi leader di sinistra non vinceremo mai.... neanche dopo un quinqennio di berlusconi.... a momenti capitava... riprendete le schede elettorali tra poco si rigioca.

01 maggio 2006

normalità

ciao di nuovo a postare dopo un periodo di riflessioni varie, e dopo quello che è successo.
onestamente non so da dove partire.... però ci proverò, non si può essere ipocriti facendo finta che si stia 24ore col pensiero rivolto ad un fatto o a una persona, percui scriverò di quello che in un momento di lucida follia ho pensato oggi:
aiutando mio fratello nel suo nuovo trasloco, in preda agli spasmi di stanchezza, di caldo, alla guida della macchina tra i semafori rossi, le stradine contorte di centocelle, e in un momento poco lucido ( a buon intenditor.....) ho pensato che si debba fare un film su roma.
intendo uno nuovo, serio e comico al contempo, un riassunto dell'umanità che la compone e che vi vive.
un pò come quei film anni 50 e 60, ho trovato che le semiperiferie di oggi (centocelle ad esempio) siano molto simili a quegli ambienti dei film tipo la banda del buco.
l'idea è quella di traslare il motto "roma eterna" nella vita evolutiva della città, dove tra una lotta tra passato e futuro la città si trova incastrata nel presente, a passo coi tempi, ma con un umanità che si esprime allo stesso modo di 50 anni fa, dove la differenza si trova solo nel mezzo di espressione, e nel contesto in cui ci troviamo.
i personaggi, potrebbero essere 4, dal ragazzo call center frustrato e aggressivo, all'immobilirista, affarista e senza scrupoli che però non ne combina una buona e dal sorriso ammagliatore.
il titolo potrebbe proprio essere città eterna..... eternamente grottesca..... eternamente con la voglia di farcela, eternamente con la voglia di trovare un sistema per arrivare prima, ma che poi gira e rigira.... dopo lotti estenuanti, si ritrova sempre al punto di partenza.
che ne dite... boh fatemi sapere e non fregatemi l'idea. un bacio

23 aprile 2006

cacio

di nuovo in questo posto di lavoro che detesto ogni giorno di più, ma oggi non è una giornata come le altre.
oggi non scriverò una cronistoria della mia giornata o della settimana trascorsa.... non mi è possibile.
volevo dedicare due righe a Caroline Lo basso, mia amica da 11 anni o più, una di quelle persone che sai sarà sempre la, anche se dovrò fare a meno della sua presenza fisica.
caroline...... sei stata un amica unica, mi sembra strano vivere i miei giorni facendo finta di niente, mi fa male e mi sento in colpa per questo.
sei qualcosa di troppo importante per far finta di non vedere la tua assenza, ed ogni volta che mi distraggo dalle mie attività distrattive, mi vieni in mente te, ho quasi paura di vederti sbucare da qualche parte, come quando da bambino avevo paura di vedere un alieno, ma con una voglia matta di farmi un giro per le stelle.
ho paura, ma ho voglia, voglia di rivederti, di immagginarti..... eri una parte importante di me..... e a volte mi viene da piangere al pensiero che non ci sarai più.
poi mi faccio forza, mi concentro su qualcos'altro e voglio credere che te ancora ci sei, più bella e più libera di prima, ti sei sbarazzata d'un sol colpo del peso eccessivo delle tue paure e dei tuoi problemi, come facevi con i capelli al vento.
lo sai che non ho mai creduto alla tua soluzione..... però accetto.... accetto e rispetto la tua decisione.... perchè forse eri troppo presa ad ascoltare i pesi degli altri, quando noi altri non riuscivamo a capirti fino in fondo..... so bene cosa ti ha spinto a fare cio che hai fatto..... eppure so che non mancavano le volte in cui ci sintonizzavamo sulle stesse frequenze ideali, e allora i nostri discorsi erano poesia, ed i pensieri filosofia.
ora mi toccherà riprogrammare le mie frequenze, per riuscire a captare di nuovo i tuoi nuovi segnali, per sperare di ritrovare quella amica con cui sono sempre stato bene, e per non scadere nella banalità dei discorsi retroattivi e/o in quei discorsi melodrammatici..... caroline..... te non ci sarai più.... ma stai sicura che ti avrò sempre nel mio cuore, pronto a ridere e sorridere, quando saprò che in un momento te ne saresti potuta uscire con una battuta delle tue..... e come hai detto te.... "la vita è bella, ma per chi può godersela", io con te avrò sempre un motivo in più per almeno sorridere alla vita difficile che ora si apresta dinnanza a me..... ciao cacio...... un bacio grande quanto l'infinito.

11 aprile 2006

perchè perchèèè

perchè perchèèèè la domenica mi lasci sempre sooola per andare a votare la schedina.... perchèè... perchèèèèè una volta non ci porti pure me.

ok il delirio.... felicità all'uscita degli exit poll.... poi viste le percentuali i primi brividi: " e se fosse 50% noi e 49% berlusca" e di fatti tutto il pomeriggio i dati mi davano ragione, con quei maledetti gufi della sinistra che gridavano vittoria quando ancora c'era tutto il primo tempo, il secondo tempo, recupero, tempi supplementari, e rigori, da giocare in questa finale elettorale.
ora so che sono scemi.... ma cristo santo.... un minimo di scaramanzia, dopo tutto se vinceremo sarà grazie anche alla campania.....ci sarà un motivo.
ahhh grazie di cuore anche agli elettori/trici stranieri/e.... ci avete salvato..... certo la felicità non è totale perchè in ogni caso tra 1 anno 1 anno e mezzo torniamo alle urne, e rende triste un pensiero:
le elezioni del 2001 me le ero giustificate così: "voto di protesta contro le sinistre battibecchare, voglia di cambiamento, rincoglionimento masmediatico, ecc. ecc." ma sapere che dopo 5 anni di nefandezze, sapere che nonostante i toni usati, in parole povere, nonostante berlusconi, egli riesca ancora ad essere il capo del primo partito nazionale capace di prendere qualcosa come 10 milioni di voti..... beh.... questo si è sconcertante..... e in questo dato la sinistra dovrà trovare una risposta per un nuovo modus operandi, che parta dal riconoscimento dell'avversario politico, perchè se sul personale gli si può rinfacciare di tutto.... sul piano politico il vero vincitore è berlusconi, l'unico in grado di amministrare la res publica per 5 anni di fila in oltre 60 anni di repubblica, e per un pelo rigovernava altri 5..... forse qualche merito l'ha avuto.... il problema sarà capire quale.

05 aprile 2006

capitalisti

statevi accuorti gente, quando si dice che si abboliscono le tasse, vuol dire che o lo stato fa rientrare quei soldi tramite un sistema di tassazione indiretta e/o diretta (vedi sigarette, carburanti, ecc) o priva il cittadino di un determinato servizio.
se si verifica la seconda ipotesi, molto probabile, quel servizio verrà fornito con molta probabilità da un gestore privato.
ora, come ben sappiamo il capitalista privato tende, anche se utopisticamente, ad una gestione del proprio prodotto di tipo monopolistico e lucroso, altrimenti farebbe un altro lavoro.
lo stato quando propone un servizio, nonostante la corruzione latente di ogni amministrazione, tende a privilegiare un bene comune, in ordine di risparmio ed efficienza.
ora noi italiani sappiamo che in realtà la politica fa affari con gli affaristi, e che molte gare d'appalto sono dubbie, però almeno lo stato nell'esercizio della sua funzione è un entità contollabile, e chi la dirige deve rispondere ad un certo punto agli elettori, oltre che a vari organi di controllo amministrativi, percui oltre una certa soglia non può esagerare.
il capitalista no, lui può e deve fare di tutto per lucrare, e nessuno può impedirglielo se non un consiglio direttivo della propria azienda e/o un consiglio degli azionisti.
ma questi ultimi tendono esattamente allo stesso scopo del capitalista, percui ogni cosa è cifra, ogni cosa è percentuale, e il sommo gaudio sta nell'incremento di entrambi.
per questo statevi accuorti quando dite, viva la privatizzazione, abbasso lo stato, abbasso le tasse.
da bravi cittadini dobbiamo invece esercitare la nostra funzione di controllo, e di vigilanza.... è da remissivi e incapaci, oltre che da pigri, delegare l'amministrazione di servizi essenziali a persone e/o aziende che in noi non vedono che consumatori..... siamo cittadini... ed ogni tanto dovremmo gridarlo forte a chi fa di tutto per cambiare la nostra percezione di stato, la democrazia non la libertà di votare, la democrazia è la libertà di partecipare.

04 aprile 2006

preghiere

ok sta volta niente foto che mi stresso a cercarle in giro, e soprattutto..... e già.... di nuovo a postare dopo mesi di bieca pigrizia..... scusate per non aver fatto prima.
allora... il tema del giorno.... beh.... visto che è da un mese che non scrivo nulla.... di cose ne sono successe tante.
punto primo mi hanno rinnovato il contratto... e questo è bene, peccato che non l'abbiano rinnovato al mio collega e che abbiano aspettato l'ultimo giorno di contratto, dopo un turno notturno per dirgli che non glielo rinnovavano.... però.... di questi tempi in italia pari sia consuetudine questo tipo di atteggiamento.
secondo, la roma sta rigiocando da paura.... speriamo bene ragazzi che forse finiamo col botto.
terzo, ho vinto per la prima volta fantacalcio.... non vinco niente fisicamente, però che emozione.
quarto, questa è la settimana delle elezioni.... e sento che in quattro regioni ci sarà il voto elettronico, ligurialaziopugliasardegna, peccato che le società autorizzate non siano delle più nobili, eventualmente andate su www.espertone.blogspot.com per capire.
quinto io non so per chi votare, mi fanno schifo tutti e due..... me sa tanto che aveva ragione marx (rivoluzione è l'unica voce che sanno ascoltare).
sesto, il contratto mi è stato rinovato per solo due mesi... meglio che incomincio a cercarmi qualcosa.
sesto, vi voglio bene.... e se state leggendo questo blog e siete politicamente confusi e/o indecisi, il 9 aprile andate al mare.... rischiate di fare danni a mettere le crocette come il superenalotto, parola di un precario milleurista.
settimo, oddio sto scrivendo manco fossero i dodici comandamenti
ottavo voglio vincere il superenalotto
nono vabbeh me so rotto de fa ste numerazioni
decimo, alice se ti rilamenti della punteggiatura te gonfio
undicesimo, il papa ha detto che è lecito che la chiesa si intrometta nelle faccende dello stato, per la serie "moyen age mon amour"
dodicesimo, rispettate il prossimo, fatevi li cavoli vostri, e soprattutto non votate er parrucca.

p.s. questi sono le mie preghiere e/o comandamenti, un bacio a tutti e/o tutte

06 marzo 2006

sarà capitato anche a voi







eccomi di nuovo a calcare il mio blog un pò polveroso.
Purtroppo come già scritto da qualche parte nel blog, sono un tipo che si fa trentamila domande sul tutto che mi circonda, e ultimamente me ne stavo facendo una di quelle che se trasmesse in prima serata su un canale televisivo, alzerebbe un polverone politico che neanche se berlusconi mandasse a quel paese ratzinger.
E la domanda.... alquanto semplice è questa:
" e se tutti i problemi del terrorismo internazionale, non fossero provocati dal fondamentalismo islamico, ma fosse una concausa di : fondamentalismo islamico, cristiano, ebraico."
me lo chiedo perchè trovo incredibile che in uno stato laico un crocifisso venga imposto politicamente,giuridicamente, e forse economicamente, come esempio positivo; tralasciando così la libertà di tutti di scegliere in quale dio credere, e imponendo al credo diverso, un'imposizione non ben accetta.
me lo chiedo perchè in un paese del mediooriente, c'è sulla bandiera di quello stato una croce a sei punte ebraiche, e dove gli ultraortodossi (una specie di fratellanza ultracredente tipo preti) è autorizzata a portarsi in giro fucili automatici in caso un ragazzino palestinese gli tirasse una pietra.
me lo chiedo perchè nei paesi arabi ci sono dei folli che con la scusa della religione si fanno scoppiare in mezzo alla folla (che sia essa "miscredente" o ultra fondamentalista), provocando decine di morti, senza apparente motivo.
me lo chiedo perchè in nome di dio, lo stato più potente al mondo, manda i suoi figli a morire in una guerra di affari.
me lo chiedo.... perchè se c'è un dio che ci osserva prima o poi si incazzerà talmente tanto.... che rimpiangeremo il modo in cui gli umani hanno ingenniosamente trovato modo per togliersi la vita a vicenda.
non sono gli islamici.... non sono solo loro... e non sono tutti così.... o cominciamo a ragionare... oppure ci faremo guidare dalla ripetitiva monotonia della guerra per questo o quel motivo.... senza neanche capire perchè tutta questa carneficina sia cominciata.

14 febbraio 2006

sfiga

beh la mia giornata di oggi non è qualificabile.... mi sono svegliato rovinato alle 13.00 e non avendo a portata di mano un orologio, accendo la tv per vedere che ora era e se era il caso di svegliarmi.... però.... stranamente.... il televisore non si accendeva.
un pò irritato mi sono svegliato, e senza capire granchè, ho acceso la luce in cucina... ma stranamente..... anche la luce non si accendeva.
allora per curiosità ho visto se per caso non era saltato il savavita durante il mio sonno, però tutto era apposto.
indispettito, e con alitosi cavalcante mi sono infilato dei jeans che erano nella cesta del bucato sporco, e una magliettina + maglione e in pantofole ho raggiunto il contatore di sotto.
è esattamente qui che ho capito : nella penombra della luce al neon e con l'avanzare dei contatori, mi appare chiaro un foglio bianco attaccato tramite fil di ferro ad un contatore.... preso dall'angoscia mi avvicino e noto con disperazione che si tratta proprio del mio.
in due secondi salgo le scale fino a casa, apro il portone ed esamino foglio che recita : "Gentile cliente, a seguito dei ripetuti solleciti inviati, La informiamo che non risulta pervenuto il saldo della/delle fatture in elenco. per questo, la fornitura di energia elettrica è stata distaccata".
preso dal panico chiamo la proprietaria per dirgli l'accaduto e lei stupita più di me comincia ad inveire con gli ex locatari filippini che le avevano assicurato di aver pagato tutto.... per la cronaca il saldo è di 366.98 euri.
dopo una logorante telefonata per trovare una soluzione mi citofonano al portone.... e stupefatto vado a rispondere: "si.... Sono un rappresentante delle agenzia delle entrate volevo parlare con il proprietario" arreso è comprensivo che non è la mia giornata gli dico di entrare e di comunicarmi qualsiasi cosa fosse in modo che potessi riferire al proprietario..... convinto che fosse un'altro problema causato dai filippini alla proprietaria.
però nella iella giornaliera si inserisce questo perfetto burocrate col sorriso stampato, e una volta seduto al tavolo di fronte al televisore 24 pollici, mi dice: "sono venuto per l'abbonamento rai... lei mi ha detto di essere il nuovo inquilino.... bene... le do subito il bollettino da pagare alla posta di 96 euro".
nel mio essere volevo bestemmiare tutti i santi.... e dopo avergli comunicato pateticamente la mia giornata cominciata male, egli incurante mi ha sventolato sto bollettino e dopo il grazie di rito..... lei è stato gentilissimo.... si è allontanto pronto a discutere con una vecchietta all'entrata del palazzo.
finisco col dire che ho lasciato il giaccone in ufficio prenotazione, dove se non hai la chiave non puoi entrare.... arrivato alle 19, vado a controllare due cose.... ma... per miracolo era scomparsa la.... anzi le chiavi dell'ufficio, peccato che io avessi ancora dentro il giaccone con chiavi di casa, soldi, documenti, ipod.
volevo morire... per fortuna almeno quest'ultima cosa poi lo risolta..... mo speriamo che anche l'elettricità riuscirò a risolvere.... vabbeh vi farò sapere ciao e scusate il dilungamento

11 febbraio 2006

berlusca si berlusca no

ragazzi... un dubbio forte mi assale..... temo che mi sto facendo prendere la mano dal berlusca...... so che lui è male.... che è un pidduista e tutto quello che vuoi..... però a me votare per persone che non fanno un cazzo che si aspettano il potere senza combattere, e che si presentano uniti come in una foto di calcio prima della partita, pronti appena fischiato l'inizio a sparpagliarsi per il campo senza una filosofia unitaria, quella si vincente; beh io a persone così non darò mai il mio voto.
dall'altra parte hai un arrogante, prepotente e quello che vuoi, che però si fa in 4 per apparire sempre sorridente, combattivo e propositivo, non penso voterò per lui.... ma sta dando una pista a tutti, e se non fosse per tutte le cazzate promulgate in leggi, stiamo sicuri che vincerebbe ancora lui.... anzi.... togliamo il condizionale vincerà ancora lui..... io voglio un veltroni a capo dei ds, voglio persone con le palle.... ma come dice il berlusca.... "stringere fassino.............. sarebbe meglio andare in pellegrinaggio all'ossario....." e continua " ma avete visto quanto è magro.... è troppo magro"
per la serie..... "e ho finito" aridateme uno co le guancie rosse per il vino rosso, uno co la panza piena perchè in fondo in fondo è un porchettaro, datemi uno a sinistra che sappia ridere anche una sola volta.... sul serio, perchè sa cos'è la vita e come a volte deve essere vissuta.... nonostante tutti i problemi.... con un sorriso.

02 febbraio 2006

iena deliriens casorum


Non so cos'ho scritto ma mi piaceva per rendere l'idea di quel che mi sta succedendo in questi giorni.
La foto di questo post non è tratta dalla mia casa, anche se effettivamente ho il parquet.
In questi giorni sono mezzo impazzito, non vi sto a raccontare un trasloco da un quinto piano senza ascensore..... e con la consapevolezza di dover andare a lavorare dopo un'ora.
per ora la casa è già stata visitata da tre persone nonostante ne siamo entrati in possesso solo due giorni fa.
Tutti continuano a dire che è carina, anche se con i pacchi e gli scatoloni non si può proprio dire.
in ogni caso devo fare un plauso a genevieve che in questi miei giorni di lavoro pomeridiano si è sobbarcata tutto il peso dell'organizzazione e della pulizia.
Io da bravo uomo mi sono sobbarcato il trasloco, e la pulizia della cucina, mia vera dimora.
non vedo l'ora di postarvi un pò di foto.....
le uniche note negative sono, la sporcizia in cui versava l'appartamento, la lavatrice a cui si è ossidato il cestello inossidabile (come avranno fatto?) (ma soprattutto vorrà dire che me ne dovrò comprare una nuova), e il boiler dell'acqua calda, che è piccolino, e dopo poco più di una doccia l'acqua diventa freddina.... però.... è solo un inizio.
ora dovrò pensare al mio trasloco, oltre che a cambiare lavoro, crearmi un conto corrente, collegarmi a qualche linea telefonica-internet, e scoprire il modo di vedere più di tre canali televisivi... spero di non dover contattare un'antennista.
Vabbeh per ora è tutto, se qualcuno che ha conoscenza da locatario e sa come ci si deve comportare di fronte alle piccole deficienze dell'appartamento.... sono tutt'orecchia.
un bacione a tutti

23 gennaio 2006

ok ora ci siamo.... abbiamo una data ed un ora.... giovedi 26 gennaio andremo a firmare per la casa.... alle 18.15. sono stra emozionato...... ragazzi incrociate le dita, negli ultimi giorni sono spinto da sentimenti contrastanti: da una parte non vedo l'ora di coccolarmi genevieve.... dall'altra mi verrebbe voglia di ucciderla, sono molto teso e la benchè minima mi mette in alerta e sulla difensiva.... non vedo l'ora che sia tutto nero su bianco.... perchè fino a giovedi... rimane un foglio in bianco sul quale dobbiamo ancora apporre le nostre firme.... da venerdi faremo sul serio......

p.s.: dimenticavo la fonte della foto è: http://www.flickr.com/photos/93055986@N00/
Robin's Nest's photos

21 gennaio 2006

mentine


quando l'ho visto mi sono pisciato sotto dalle risate.... oddio... geniale

20 gennaio 2006

delucidazioni

ok... scusate per prima e tutte le mie domande... poco fa è successo una cosa penso importante.... ho detto a genevieve un paio di cose che temevo gli avrei detto in modo brutale, e che lei si sarebbe risentita, invece sono riuscito ad esprimermi in modo tranquillo e persuasivo, e tutto è filato liscio.
in particolare sono riuscito a fargli capire che cosa questo passo volesse dire per me, e gli ho anche detto (chiesto) di non lasciarmi solo, nelle scelte e nell'affrontare le difficoltà della vita, gli ho chiesto di non parlarmi più di tutte le sue piccole problematiche sociali, perchè avevamo bisogno di pensare a noi.... e di smetterla di pensare ai problemi, agli altri, ed in particolare ai problemi degli altri.... e tutto questo mi ha ridato un pò di fiducia.... sono ancora un pò confuso, ma suppongo che ora vogliate i dettagli..... ma come di cosa.... della casa.
allora, questa è situata al 2 piano con ascensore, appena aperta la porta ci si trova in piccolo ingresso che conduce di fronte ad un bagnetto con ( non la vasca, solo la doccia), e la lavatrice(se fosse stata in cucina sarei impazzito).
sulla sinistra c'è la camera da letto che ospita sulla sinistra un letto matrimoniale, comodo, che si può leggermente alzare per mettere delle cose ecc, di fronte al letto, 50 cm, c'è il guardaroba, discretamente moderno, e una cassettiera nascosta dall'apertura della porta della stanza. inoltre c'è una porta finestra che da su un balconcino, comodo per mettere i panni, e che dà sul cortile interno (non giardino, ma palazzi e tetti di altri palazzi o parcheggi).
sulla destra dell'ingresso invece c'è il saloncino, con angolo cottura.
in questo caso la soluzione è particolare in quanto l'angolo cottura è a ferro di cavallo, lungo l'angolo destro della stanza, e l'estremità sinistra è un ripiano di lavoro se si vuole, o tipo angolo bar, per le occasioni di rito.
specifico che l'angolo cottura è molto ben attrezzato con parecchie mensole, un frigo bello capiente, forno e fornello moderni e capienti, e varie strutture sopraelevate per riporre barattoli o altro, tutto a vista.
il saloncino rimanente è fornito di tre sgabbelli per la cucina, e di un armadio per la tv, e altri accessori, tipo foto, vasi, libri, cd, ecc. anche il saloncino è provvisto di porta finestra che apre su un balconcino con visuale sul deposito degli autobus.
rimarrà da trovare il posto per il computer e una piccola libreria, però penso che stringendoci un pò dovrebbe entrare tutto all'ingresso. speriamo lo spazio sia sufficiente per tutte le cose che genevieve ed io dovremo metterci, a partire dal guardaroba.-
rimane da posizionare un divano che dovremo acquistare e per quanto riguarda i dettagli tecnici, l'appartamento è in locazione con contratto 4 anni +4, il che ci permetterà di fare tutte quelle piccole operazioni di personalizzazione, tipo quadri, ecc.
inoltre ciò vuol dire che non potremo essere sfrattati a discrezione del proprietario, e che il prezzo rimarrà invariato per i prossimi 4 anni (anche perchè se aumentasse saremmo alla follia).
in ogni caso ora rimane il problema di mia madre isolata e senza patente in quella casa nella foresta, e un pò mi ha fatto pena quando gli ho dato la notizia, da una parte si sentiva la sua felicità per me, dall'altra la consapevolezza che sarebbe rimasta sola, e non per poco..... spero a questo punto che mio padre si decida presto a tornare.... per sempre in pensione.... quel che potevo fare l'ho fatto.... ho forzato la mano...vediamo che succederà.
un salutone.... appena ci insediamo, diamo una festa... ovviamente e ranghi ristretti vista la dimensione dell'appartamento.

casa dolce....mmmh

oggi finalmente l'ho fatta grossa.
nonostante i miei vari rinvii, ecc. ecc., l'ho affittata.... ma come cosa....la casa.
dal 1 febbraio diventerò praticamente romano.... certo.... già ho in mente tutto ciò che comporta... e un pò ne ho paura... dopo tutto è il mio primo tentativo fuori dal grande, comodo, accogliente, caldo, nutriente, nido familiare.
però sarà anche il mio piccolo tentativo di crearmi uno spazio vitale, assieme a genevieve, nel difficile mondo della convivenza, e nell'affascinante mondo metropolitano.
mi viene in mente la favoletta del topolino campagnolo che va a trovare il cugino in città.
chissà se ce la farò, anche perchè la casa è in effetti al semicentro (piazza ragusa, metro ponte lungo), però è anche vero che è piccolina (45mq), e che costa 850E.
per ora va bene così, forse un giorno rimpiangerò questa scelta.... o forse finalmente capirò quanto questa vita sia difficile, e troverò le risposte a molte domande, o quelle armi che mi aiuteranno a difendermi.
proprio non lo so.... ho solo la grande sensazione che ora si volta pagina... e l'idea dell'ignoto un pò mi spaventa.... chissà se ce la farò, se con lei andrà tutto bene, ecc ecc.
mah... se dovessi continuare ad esprimere i miei sentimenti altalenanti sulla faccenda rischio di ripubblicare un blog kilometrico.
vi saluto... un bacio

18 gennaio 2006

energia


Nell'aprile del 2001 venne rilasciato dal department of energy americano la seguente informazione:

Tra la data di pubblicazione del rapporto (2001) e il 2020, il consumo mondiale di energia crescerà del 59%, mentre le emissioni di anidride carbonica dal 1990 al 2020 quasi raddoppieranno.
queste ultime passeranno dai 5,8 miliardi di tonnellate del 1990 ai 9,8 miliardi di tonnellate entro il 2020.
Questo anche perchè entro il 2020 la popolazione mondiale dovrebbe raggiungere gli 8 miliardi

Alla luce di questi dati e della loro data di pubblicazione (04/2001) si possono capire il motivo delle ultime scelte dei leader mondiali.
Non per essere pessimista, ma quando si sa di una guerra (di liberazione) in iraq, dove le risorse petrolifere sono minori solo all'arabia saudita, col pregio però di essere più facilmente raffinabili.
Quando si vede che la russia aumenta considerevolmente la sua capacità tecnica e tecnologica, oltre che quantitativa di estrazione di gas, petrolio, uranio, riuscendo ad affermarsi internazionalmente come venditore affidabile. (vedi gasdotti e oleodotti disseminati negli ex paesi sovietici e nella turchia, che alimentano l'europa)
Quando vedi che la repubblica popolare cinese, privilegia il rifornimento di energia da paesi come russia, iran,venezuela (che ha avuto notevoli vantaggi economici e politici dalla cina, vedi chavez e i vari governanti di sinistra che vincono le elezioni negli stati latino americani).
Senza considerare le posizioni dell'iran che assume posizioni di dominazione culturale sul medioriente, area che detiene il 66% delle riserve mondiali di petrolio, e che rifornisce troppi paesi (vedi europa, russia, cina, india) del suo prezioso oro nero, per poter essere attaccato.

beh di nuovo.... alla vista di questi dati.... come possiamo credere che certa gente pensa a noi.... loro pensano agli affari... ai soldi, al potere... quello vero... altro che unipol e banca popolare.... stiamo attenti ragazzi.... molto attenti.

17 gennaio 2006

aiuto

ciao..... ho notato che da 3-4 mesi non posto una foto.... imbarazzante.... in ogni caso devo chiedere aiuto.... cioè, coe faccio a far risalire i miei link, all'altezza dell'ultimo post pubblicato.... sennò chi ve ce clikka.... aiuto.... aliceeeeee

14 gennaio 2006

napoli


adoro i napoletani...

13 gennaio 2006

anno nuovo.... vita....

Vita, questa piccola parola che diventa ingombrante come la morte, eppure bellissima come l'amore di due innamorati che si tengono per mano attraversando la città.
Vita, questa grande parola, che racchiude il senso dell'essere di ogni forma di vita, dalla più insignificante alla più glorificata, dalla più piccola alla più grande... nulla è più grande della vita.
Eppure vita, vita nuova e vita vecchia, come se il futuro potesse nascere, dalle ceneri del presente, o dall'alba del passato, vita nuova, bella come un tramonto di quel che non piace, e albore di quel che si spera.
Vita, il tutto che comprende il nulla, il futuro che diventa grazie al passato, e che si esprime nel presente, questo presente che oggi, mi sento pervadere.
Vita nuova, sensazione viva del domani che verrà, tramite impulsi al presente, come nubi all'orizzonte sul mare, o raggi di sole tra vecchie nuvole di tempesta.
Vita, non sò cosa accadrà, ma son sicuro, che oggi mi pervade una nuova forza, di quel tutto che non saprò mai spiegare.

09 gennaio 2006

giornalisti comunisti

interessante la seguente notizia.... leggete un pò e ditemi che ne pensate:

Il presidente del Consiglio ha utilizzato la norma varata nel 2002 E' quanto emerge dalle indagini sulle irregolarità di Mediaset Berlusconi, grazie al condono fiscale paga 1800 euro per sanare milioni

ROMA - Grazie alla norma sul condono fiscale varata dalla maggioranza nel 2002, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi avrebbe sanato la sua posizione fiscale da decine di milioni di euro versando 1.800 euro in due tranche: una da 1.500 euro e la seconda da 300 euro. Il dato è emerso dal procedimento, in corso a Milano e ancora in fase di udienza preliminare, sulle presunte irregolarità compiute da Mediaset nell'ambito della compravendita dei diritti televisivi. Il 15 dicembre scorso, infatti, l'agenzia delle entrate aveva chiesto copia di alcune carte processuali per compiere accertamenti fiscali proprio a carico del premier in relazione al periodo 1996/2002, ma la richiesta è stata ritirata dopo pochi giorni proprio perché Berlusconi, utilizzando la norma sul condono fiscale n. 289, varata dalla maggioranza di governo nel 2002, avrebbe regolarizzato così la sua posizione nei confronti del fisco.

(fonte: la www.repubblica.it)
http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/berlsana/berlsana/berlsana.html

07 gennaio 2006

boys boys boys

boys boys boys... questa filastrocca maledetta che non mi lascia in pace, maledetta alice.... con quel video semiporno che ha segnato a vita i ragazzi della mia generazione... tanto che nonostante la visione unatantum all'età di sei anni (ora ne ho 27), ancora mi ricordo quel video... e quella maledetta canzone.... cmq sarà tanto per parlare d'altro.... forse d'ora in poi scriverò come un bloggeur... e non più come se fosse un libro millelire.... ho notato un calo spaventoso dei commenti e probablimente delle letture dei miei pensieri.... un saluto a tutti posterò presto...riassuntivamente... qualcosa.

boys boys boys
http://www.sabrinasalerno.com/
http://www.sabryfansite.com (in realtà è un sito porno per incontri e download video e foto di persone che non c'entrano niente con sabrina salerno) vi giuro sto sudando per trovare il testo originale.... se dei clienti mi bekkano a vedere i siti che c'ho per le mani adesso..... stranamente con sabrina salerno escono un bel pò di siti pornazzi... chissà perchè?
GODETEVI STA POESIA... SE TRADOTTA IN ITALIANO è IMPROPONIBILE

Boys boys boys (repeat)
Sunshine down so come in town
Set your body free
Hold me tight my love tonight
Tell me you believe

Everybody summertime love
You'll remember me
Everybody summertime love
Be my lover be my baby

Boys boys boys
I'm looking for a good time
Boys boys boys
Get ready for my love
Boys boys boys
I'm looking for the good times
Boys boys boys
I'm ready for your love

Stay around the sun goes down
Babe I'm feeling right
Take a chance for love romance
Have some fun tonight

Everybody summertime love
You'll remember me
Everybody summertime love
Be my lover be my baby

Boys boys boys
I'm looking for a good time
Boys boys boys
Get ready for my love
Boys boys boys
I'm looking for the good times
Boys boys boys
I'm ready for your love

Boys boys boys
In the summertime love
In the summertime love
Boys boys boys
Let the summertime roll
Let the summertime roll
(repeat)

Everybody summertime love
You'll remember me
Everybody summertime love
Be my lover be my baby

Boys boys boys
I'm looking for a good time
Boys boys boys
Get ready for my love
Boys boys boys
I'm looking for the good times
Boys boys boys
I'm ready for your love
(repeat)

02 gennaio 2006

titolo originale (per la serie buon anno)

di nuovo eccomi qua ad elemosinare un pò della vostra attenzione....no in realtà se ci siete venuti (o cascati) non è colpa mia.... io non ho mai chiesto niente a nessuno..... a parte favori vari, raccomandazioni, ecc.
in ogni caso eccoci di fronte a quest'ennesimo anno nuovo..... quasi non ce la faccio più.
per la serie lavorare quando gli altri se la spassano, il 31/12 stavo al lavoro, oddio, per fortuna sono riuscito a uscire alle 23.30, ovvero nel momento in cui roma si illuminava d'immenso, per le strade potevi udire botti di vario tipo misto ad urli e bombe rudimentali (tanto che alcuni turisti dell'albergo mi hanno telefonato per sapere cos'era successo), appena uscito dall'albergo ecco che si vedono le fontanelle luminose, di quelle da 5 euro che compri al tabacchaio, oppure un pò più a destra, probabilmente vicino a santa maria maggiore, vedi un pazzo che minimo avrà speso mille euro per quei botti che partono a mò di razzo, con quel fischio... che arriva all'orecchio giusto in tempo per lo scoppio del fuoco d'artifico (thiiiiiiiiuuuuuuùùùùùùùùùù BHHHHMMMMM).
poi ho preso la macchina, sicuro che qualcuno ci avrebbe buttato giù qualche santa barbara, e già mi immaginavo il parabrezza scoppiare in mille pezzi mentre ero fermo ad un incrocio.
in realtà, la mia immaginazione era andata più in là della realtà, per le strade si c'erano i botti, le luci, ognitanto vedevo una coltre di fumo a mò di fumogeno che avvolgeva un'intero palazzo, ma in definitiva per un romano..... non c'era nulla di nuovo in quelle scene.
per non essere da meno mi ero premonito con dei miniciccioli, comprati in tabaccheria a 80 cents, devo ammettere che ero ridicolo a confronto di certe persone (vedi padre carlo che alle 22.00 si era presentato in portineria con un rauto.... dicendomi: "a mezzanotte lo faccio scoppiare in convento.... ci sarà da ridere" e via i una fragorosa risata da monaco malvagio).
poi andando ad una festa, mi sono fermato con la ragazza a casa sua.... siamo saliti alle 23, 55..... tempo di arrivare ansimanti al 5 piano senz'ascensore, che apriamo in fretta e furia lo spumante, accendiamo la tv, e guardiamo fuori i botti (per la serie perchè tenere la tv accesa?).
dopo esserci scolati un litro di spumante, visto e udito l'inno nazionale cantato in diretta dal quirinale, e finito la scatola coi miniciccioli, siamo corsi a pontemilvio dove ci aspettavano questi amici di genevieve (la mia ragazza).
ovviamente anche qui c'era chi era malintenzionato e mentre bevavamo un gin tonic con bombay (gin ottimo che consiglio), fuori continuavano a lanciare qualcosa che era un misto tra palla di maradona, e bomba a mano, il tutto a poche decine di metri dal locale.
arrivati al secondo gin tonic (un bibitone di mezzo litro da 15 euro) nella sala scoppia la solita rissa, intervengono i butta fuori, ed io impavido fumatore e curioso, colgo l'occasione per vedere cosa è successo e fumarmi una sigaretta... anzi....la sigaretta, la prima dell'anno.
fuori c'era questo tizio, mezzo pariolino, mezzo nazistello, con gli occhi rossi e zigomo sanguinante, che brandiva una bottiglia di spumante (prosecco?....champagne?...boh), e che bestemmiava le madonne..... a quel punto ho deciso di fumare ansiosamente la sigaretta, e gettarla via per descrivere la mia scoperta ai ragazzi che continuavano a ubbriacarsi.
alla fine abbiamo capito che quel posto era un pò """""particolare""""" e qualcuno ha proposto di andare a testaccio, ma io non potevo seguirli... ero stanco, confuso, ubbriaco, lavorato, e poi avevo un amico... anzi... l'amico... che mi aspettava a trastevere... non che fossimo rimasti d'accordo, però capodanno senza rocco, è come natale senza famiglia.... percui mi sono precipitato a trastevere correndo come un pazzo, è lì che ho preso un altro drink... intruglio inventato da lui, con amaretto di saronno, rhum, e non so cos'altro..... ma visto che il locale si stava ammosciando, entra un tizzio col berretto da babbo natale che si illumina e dice: "ragazzi che ci fate qui.... venite da me.... si sta meglio.... su tutti su".... e come per magia tutti si alzano e seguono sto tipo.... lo seguiamo fino ad una saracinesca mezza abbassata dove dentro c'era una specie di locale-bisca, con musica molto carina da ballare, è lì che consumo il mio ultimo drink, un rhum e pera, che mi rivitalizza quel che basta per un ballo, poi arrivati alle 6, e con di fronte la prospettiva di un viaggio sotto la pioggia battente di 60 km, capisco che è arrivata l'ora di tornarsene a casa.
ma qui comincio a bestemmiare il nuovo anno.... arrivati alle 7.15 salgo per andare in camera mia.... e chi ci trovo?.... un amico di mio padre.....a cui i miei avevano dato la mia camera per dormire.... in quel momento ho imprecato più del dovuto, stanco, confuso, ubbriaco, e con la voglia di coccolare genevieve....sono sceso nel letto singolo, e sono crollato risparmiando l'ultimo mugugno, per quella sveglia, che sarebbe giunta alle 12:00 per presenziare al pranzo di capodanno, ed in attesa di ritornare questa notte, in quest'albergo, che io chiamo lavoro.

p.s: scusate se mi sono dilungato

25 dicembre 2005

natale

hey hey hey.... giornata allucinante.... oggi è natale.... e ovviamente sto al lavoro... ma la giornatona è stata ieri.... sveglia alle 6 di mattina, via al lavoro, poi appena staccato via a prendere mio fratello sulla casilina, tempo di una sigaretta, e via a casa di geneviève a prendere i regali e sopratutto impacchettarli.... con frenesia.... per un'ora.
Il tutto condito con uno sballo ravvicinato che a me sembrava di andare velocissimo, poi in realtà ho capito di averci messo una vita, poi via a casa, e dopo 5 minuti arriva mia sorella col marito e la suocera..... baci abbracci, i doni sotto l'albero di natale che si accumulano (nella più totale ipocrisia, visto che fino a mezz'ora prima eravamo rimasti: "niente regali quest'anno").
Poi la follia pura.... mia madre con tono dolce e natalizio ci dice: "ragazzi vi devo chiedere un piacere", e noi tutti: "si certo... dicci" (anche perchè a natale che gli dici di no).... e lei: "ho detto a castaldo (un vicino) che uno di voi sarebbe andato a fare il babbo natale".
per un attimo mio fratello, alessandro (il marito di mia sorella), ed io abbiamo provato una manovra diversiva, io ho finto (parzialmente) una stanchezza che manco totti quando gli fanno fallo.... mio fratello paraculo si è messo a fare cocktail per un ora, e alessandro provava a dissuadere gli intenti di mia madre.
Ovviamente alla fine però siamo andati: alessandro (che per la cronaca è alto 1,95 e pesa 115), anna, ed io.
Appena arrivati la scelta era quasi d'obbligo, alessandro con quel faccione e la sua stazza sarebbe stato un babbo natale perfetto, per mia fortuna, mentre anna ed io saremo rimasti in disparte a fare da "aiutanti".
Dopo la vestizione ufficiale con mantello rosso, barba, occhiali, cappello, ecco che trionfale scende le scale a dare i doni ai bambini del vicino che per la cronaca ha 4 figli maschi tutti sposati ed ognuno con un paio di bambini dai 7 anni ai 4 mesi.
E' li che il panico vero arriva, scene di isteria mista a paura, si perchè uno dei bimbi di fronte a questo energumeno ciondolante, malvestito, e impiacciato, ha forse pensato di vedere un barbone o qualcosa del genere percui in un primo momento c'è chi ha provato la fuga, e chi semplicemente si è messo a piangere.
Questo il tempo di capire che aveva dei regali (30 secondi), poi via agli abbracci, alla voce sua che si era modificata in un falsetto irreale, e una bambina incazzata perchè lui per scherzare glielo porgeva per poi allontanarglielo.
Non vi dico.... ovviamente a riprendere la scena c'erano 5 telecamere e due apparecchi foto.... non oso vedere cosa ne uscirà fuori.
Dopo la nostra missione (obbligatoria visto che poi saremo stati ospiti dei vicini poichè fanno b&b e tutti a casa mia non c'entravamo), siamo tornati a casa, dove una cena a base di alicette fritte, calamari e gamberetti fritti, pisellini con aragostine e mazzancolle, orate al forno, gamberetti belgi (quelli piccoli piccoli....freschi) posati su letto di pomodoro e insalata condito con maionese alle erbe (fatta in casa....buonissima), il tutto condito con vino a go go.
mmh a un certo punto è uscita la proposta per il caffè....indispensabile..... e l'ammazza caffè, rappresentato in tutta la sua magnificenza da una bottiglia di grappa di brunello di montalcino a 45 %, non vi dico come abbiamo giocato a tombola dopo.... e sopratutto non vi dico come per accontentare geneviève siamo andati a messa.... col prete che apostrofava: "il natale è importante... però in questo paese non c'è più partecipazione.... di fatti nella scorsa settimana solo due persone si sono confessate".
per fortuna nell'arco di 45 minuti era tutto finito con geneviève che sbadigliava più di me... e coi ragazzini che si prendevano a pizze a vicenda di fronte a noi, e dopo due secondi si scambiavano un segno di pace.
poi via a casa a prendere le nostre cose, e trasferirci al vicino, dove finalmente siamo crollati all'una di notte, con la consapevolezza che alle 5.30 c'era una sveglia che mi avrebbe indicato il mio orario lavorativo, una giornata senza sosta, in una sola parola.... allucinante.

20 dicembre 2005

influenza

ciao a tutti...... ieri sera uscita con caroline e rocco, bella seratina.... peccato che cacio tossiva a più non posso ed essendogli accanto temo di aver preso l'influenza.... fatto sta che ora sto rovinato, al lavoro, e dovrò chiedere un paio di giorni di malattia minimo.
in compenso genevieve domani dovrà votare se aderire o meno al piano sociale della società dove lavora, se passa il piano.... potrebbe stare senza lavoro nell'arco di pochi mesi se non settimane.
per fortuna che il mio lavoro va, ed eventualmente lei con qualche lezione di inglese potrebbe cavarsela.
poi oggi teneramente mi ha raccontato di un sogno che ha fatto, dove viveva in belgio, ma era stressata, e triste per non essere a roma, cosa che per ora la spinge a voler rimanere, il che non mi dispiace.
purtroppo è vero che i prezzi degli affitti a roma sono impazziti, ma per un annetto ci accontenteremo di stare anche sulla tuscolana... la zona non è pessima, anzi, e gli affitti costano un pò meno che non sull'appia, forse con 7-800 euri una camera,salone,cucina,bagno, lo troviamo.
poi dovrò vedere per altre offerte di lavoro ed eventualmente anche l'idea di trovare lavoro in un paesino non mi dispiace.... anzi.... l'altro giorno con mio fratello stavamo per strada con la macchina, dietro ad un trattore, e devo confessare che invidiavo quello che lo guidava.... vita tranquilla, nessuno che gli rompe i coglioni, vita salutare.... forse un pò rustica... ma dopo tutto chi ci fa ammalare di lavoro per dare i soldi a un benzinaio o ad un affittuario. boh.... forse un giorno risplovererò l'idea di trasferirmi in campagna, per ora so che non ho intenzione di fare il pendolare, percui voglio vivere in città e vedere come và.... seppoi la situazione degenera..... io mi butto in campagna... anche a nazzano.... e mi metto a fare le foto o aprire un piccolo b&b, o commesso... o qualsiasi altra cosa.... purchè possa godermi la vita.... perchè per me una vita vissuta freneticamente, sempre incazzati con gli altri, senza scopo e senza meta, che ti succhia il tempo e le energie, senza lasciarti nulla di tuo..... beh.... non so cosa sia... so solo che non voglio diventi mia.

16 dicembre 2005

idee bizarre

mah.... sono proprio strano.... venendo al lavoro stavo sorridendo pensando all'adesivo posto dietro alla mia macchina: "forza mafia- l'italia è cosa nostra".
e ho pensato per un attimo di crearne altri e appicicarli in giro per roma all'uscita delle metropolitane .
come se non bastasse e per la par condicio ho pensato anche a delle modifiche tipo:
i mafiosi di sinistra (col simbolo della quercia), o uniti nella mafia (col simbolo dell'ulivo), che dire poi di rifondazione mafiosa, o di alleanza mafiosa, casa delle mafie, ecc.
sarebbe poi carino metterci dei simboletti tipo lupare, piovre, ponte sullo stretto di messina, etna, barconi di clandestini e quant'altro..... se qualcuno sa come si può fare.... prendendo un logo partitico e trasformarlo in modo da essere stampato su un autoadesivo circolare o rettangolare me lo dica.... per ora ho solo delle idee.

e se fosse

mille pensieri si aggirano per la mente
un solo dato rimane:
certezze di perenni incertezze
feriscono l'idea del futuro,
e nell'idea di aver le soluzioni
mi affanno a trovare nuovi quesiti.
Del domani non v'è certezza,
o così si dice,
ma ciò non è possibile
per un sognatore disilluso.
Ho capito da troppo tempo
che qui non è il mio tempo
statico senza ragione
per un viaggiatore
quale sono sempre stato.
E' forse giunta l'ora
per porre fine al mio viaggio,
porre fino al vagabondaggio,
ma solo quello della mente.
Riprendere il cammino
quello vero, il viaggio,
per nutrire i miei occhi
di realtà nuove e stimolanti.
Non chiedete soluzioni ai miei quesiti,
se partirò sarà solo per trovare
nuove domande da fare,
alla realtà circostante,
ma siate certi chè
non avrà le risposte
a tutti i miei perchè.

15 dicembre 2005

contrapposizioni

eccoci di nuovo qui... wow due post in due ore.... devo essere impazzito.
l'altra settimana in tre giorni mi ero fatto un'idea dei pro del vivere in belgio.... ora è il periodo dei tre giorni contro a quanto pare, inaugurato maggistralmente da alice rocco in chiara combutta l'altro giorno.
ed ecco la notizia..... dei oceanografi hanno risalito la corrente del golfo, e hanno stabilito un crollo di alcuni parametri..... causa cui affermano che nei prossimi dieci anni si vedrà nei paesi nord europei e atlantici in generale una diminuzione di 10 gradi, niente di allarmante..... peccato che in inverno in finlandia già faccia- 15 e in germania- 5 -6 in inghilterra uguale..... mentre alle stesse latitudini in asia o america le cose sono un pò diverse: -20 -40 gradi.
restiamo un pò a vedere.... alì.... hai visto mai che la corrente torna indietro e gira attorno a new york.... sai che figata, in inverno vai al mare tipo pozze di saturnia. ehehehe

la perfida insicurezza

ciao.... mmh beh come saprete anche dai miei ultimi post.....mi è venuta in mente più di una volta la fantasia di andarmene da questo bel paese.... ma troppe considerazioni mi lasciano ancorato a roma.... ed improvvisamente ho paura di lasciare e perdere tutto..... non so più cosa voglio, e soprattutto non so se hanno bisogno di me in quel paese..... boh.... i lati positivi ci sono e non sono pochi.... però..... vuoi mettere l'italiano col fiammingo(!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!) vabbeh vedremo..... certo che ora sono molto confuso.... e pensare che fino ad ieri ero sicurissimo.

13 dicembre 2005

menu matrimonio

ciao a tutti scusate ma ero impegnato col matrimonio di mia sorella.... un vero delirio..... ci siamo troppo divertiti, poi semmai posterò qualche foto.... per ora vi posto il menu:

- Aperitivo a buffet con pinzimonio, caprini con uva passa, mozzarelle di bufala (vera), tempura, Prosciutto al taglio (eccezzionale) e piccolo vol au vent con non ho capito cosa ma erano buonissimi.

- ventaglio di pollo con flan di grana e asparagi e salsa di pistacchi

- prosciutto di cinghiale con mela smith e aceto di mirtilli

- stacci di grano saraceno con cicorietta, porcini, guanciale croccante e fusa di pecorino

-riso vialone nano con tartufo (vero a scaglie) e scaloppa di anatra

-tournados di vitellone con verza, pinoli e ferlenghi su vellutata di fagiolo e salsa di merlot e lamponi.

- buffet di frutta

- torta

vini: bianco-livon traiminer; rosso merlot del 2003
alcolici, antipasto spumante (o champagne?) e moscato alla fine
caffè e amari a fine pranzo,

e quel pazzo di mio padre ad ogni nascita di figlio ha pensato bene di comprare un boccione da 5 litri di cognac courvoisier che già di suo è invecchiato 7-8 anni, ma visto che quello di mia sorella l'ha comprato 33 anni fa.... questo vuol dire che ci siamo scolati un boccione di cognac da paura.... invecchiato 40 anni...... non vi stò a dire l'emozione.... e la sbornia..... mitico... al più presto posterò foto

30 novembre 2005

picchiate duro

ok questo è solo un giochetto trovato in rete per passare le ore al lavoro di notte, ma vi assicuro ogni volta è come la prima.... andate anche voi a prendere a pizze gli onorevoli.... è bellissimo:
http://www.ultimobanco.it

27 novembre 2005

emigrare?

andando in giro su internet, vera mia passione ultimamente, specie da quando lavoro, mi sono imbattuto su un altro blogger.
egli mi ha dato un link molto interessante sulla situazione italiana....la fonte è l'economist, e onestamente non dice nulla di più di quello che noi italiani già non conosciamo.
però a rileggerlo in inglese e con un occhio analitico c'è in realtà da deprimersi.
per leggere l'articolo andate al link: http://www.economist.com/surveys/displaystory.cfm?story_id=5164061
mentre la fonte è www.espertone.blogspot.com
purtroppo la situazione mi pare tragica.... e ve lo dico da un pò.... non per essere pessimisti... ma in un mondo di lupi.... rimanere agnellini è davvero pericoloso.
oltre ai dati macroscopici, a livello microscopico ognuno di noi sa quanto è difficile campare con mille euro al mese, considerando poi che molti campano sotto quel redditto, laureati e non... perchè in mondo di lupi, se non sei in un branco.... non sei nessuno, lascia perdere titoli ed esperienza.
lo stesso dicasi per noi.... o conosci e sei ammanicato.... oppure tanto vale andare via.....
che peccato però.... peccato che in pochi siano spinti da sentimento patriottico, e che lo sono ancor meno i politici.
arrivederci... e controllate i link.... sono interessanti.

24 novembre 2005

genio

sono le 5 di notte, e sto lavorando in albergo... oddio... diciamo congelando.... a un certo punto sento un botto fuori... un pò preso dalla paura aprò il portone, e tac.... vedo arrivare rocco un pò brillo, con un suo nuovo collega di lavoro, e di bevute notturne, che vengono per salutarmi.... e dietro a loro come in un film felliniano, una locomotiva anni 20 che passa su viale carlo felice.
vi giuro non ho capito più nulla, il cervello era già dormiente, e ho bofonchiato qualcosa, prima di farli entrare.
penso di essere parso molto confuso, pero penso che anche loro non capissero pienamente la realtà circostante.
in ogni caso una bella sorpresa, peccato che non sia riuscito ad esprimerla pienamente.
vabbeh meglio che vada, tra un pò partono i primi clienti, e devo ancora finire una barca di cose..... un bacione a tutti.
ps. andatevi a vedere www.www.disinformazione.info
ci sono alcune info utili sull'11 settembre.
ciaooooo

23 novembre 2005

kinder

diamo inizio alla guerra dei kinder..... quel nuovo essere sopra la confezione non lo tollera nessuno, io propongo a chi abbia ancora il "vecchio" bambino, di scannerizzarlo, e mandarlo in giro, in modo che la gente se lo stampa, e vada in giro per i supermercati a incollarlo su quello nuovo.... ribelliamoci

22 novembre 2005

casa dolce casa

a genevieve hanno appena comunicato che il suo lavoro verrà trasferito i primi mesi del 2007 a milano, e a vedere positivo, è una buona notizia poichè prima gli si era detto entro il 2007, ora infatti possiamo rincominciare a guardare per una casa a roma.
per ora non ne abbiamo viste tantissime, e i prezzi sono un pò fuori dal normale, considerati gli stipendi medi.
in una addirittura le prese non avevano lo scarico a terra (quel buchetto centrale che in caso di fulmine non ti fa incendiare gli elettrodomestici, o scoppiare la tv), e volevano 900 euro, gli ho guardati come per dirgli, "ma state fuori".
un'altra era rifatta da poco ma proponevano come salone , una stanza 2 metri per due, che se ci metti un divano non hai spazio per allungare i piedi che tocchi dall'altra parte.
domani abbiamo altre visite programmate, e a dire il vero ci sto prendendo gusto..... penso anzi che faremo una follia, ci hanno proposto una casa con tre stanze a mille euri.... e se sarà carina... anzi vivibile, la prenderemo.... una stanza in più potrebbe farci comodo in caso abbiamo difficoltà la affittiamo a qualche studente/essa e ci paghiamo i buffi.
comunque andrà la faccenda rimane lo stupore che due persone normali, con due lavori normali, non riescano a trovare un affitto abordabile, bisogna sempre buttare uno stipendio intero se non più nell'affitto, per la serie: ma una persona sola come un cane che deve fare.... frugare tra l'immondizia?
vi farò comunque sapere gli sviluppi, appena troviamo qualcosa di decente maxi festa.....
e se nel 2007 dovremo spostarci a milano... beh.... cominciate a pregare.... se mi nasce un figlio/a che mi parla milanese lo/a porto a roma e in calabria a imparare un pò di dialetto e modi di fare locali, tipo quel film di quella coppia napoletana che gli nasce la figlia milanese. :þ

14 novembre 2005

guerra

mi sono appena visto un filmato che mi ha passato alice, e che è apparso su rainews 24.
chissà poi perchè gli unici giornalisti (televisivi) seri sembrano esistere solo al di fuori delle testate accessibili al grande pubblico.
in questo reportage molto ben fatto, ho trovato le risposte a tutte quelle domande poste sin dall'inizio della guerra in iraq.
e non parlo solo delle menzogne iniziali ed inizianti il conflitto, ma tutte quelle distorsioni giornalistiche che ci appaiono via schermo e/o giornale.
mi rimbombano in mente le parole dei "giornalisti" mezzi busti che decantano l'ennesimo attentato a baghdad, e le uccisioni o catture dei ribelli da parte degli "alleati".
distorsioni, o forse solo mezze verità, perchè nel mezzo come al solito si trova la cruda realtà.
una nazione in ginocchio, con un popolo massacrato da tutte le parti, e se è vero, come è vero, che ai tempi dei romani la percentuale di morti nelle battaglie era circa di 90% soldati e 10% civili; alla comparsa dei primi fucili e cannoni ci si è avvicinati ad una parificazione, ma solo nell'era moderna questi numeri sono cambiati in modo drammatico verso gli innocenti e gli indifesi fino alla seconda guerra mondiale: 80% civili 20%militari (tra i circa 50 milioni di morti).
oggi siamo andati più in là.... fare il militare in uno scenario di guerra conviene, poichè percentualmente le categorie più colpite sono rispettivamente: giornalisti (cameraman, fotografi, ecc.), ovvero civili; popolazione locale (donne, bambini, vecchi e lavoratori in genere (disoccupati e non); ed eventualmente i combattenti, siano essi della resistenza (cattivi per antonomasia, tranne chè nella 2 guerra mondiale), o militari.
vi suggerisco di andare a questo link: http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/body.asp
attenzione però, la visione è consigliata a tutti, in modo che tutti aprino gli occhi, ma coloro che sono deboli di stomaco, e i ragazzini sono pregati di andare a letto.
buona visione

03 novembre 2005

Castel sant'angelo

02 novembre 2005

pensieri stupendi (in italiano)


ciao a tutti, mmh da dove posso cominciare questo piccolo sfogo.... diciamo che sto alla sesta notte consecutiva, sono le 3 e mezza e non ho neppure sonno, lavoro da pochi mesi e già sono stanco di lavorare.... temo che la mia indole sia parassitariamente pigra.
inoltre sento grandi cambiamenti intorno a me, e l'idea di rimanere statico in un lavoro che non offre grandi ambizioni, o soddisfazioni, mi lascia un pò col pensiero.
poi non so come dire, ma l'aria di roma mi sta soffocando avrei tanta voglia di fare un'esperienza da un altra parte.
ma poi ci ripenso e mi dico che è meglio di niente, e che anzi sto meglio di molti altri.
certo però è difficile mettere da parte le proprie ambizioni specie per un sognatore come me, e ripenso al periodo dell'università che ho sprecato, pensando che se stringo i denti e se tutto va bene, l'anno prossimo mi piacerebbe iscrivermi all'università, questa volta in una facoltà che mi piaccia davvero (scienze politiche?storia?astronomia?).
non so perchè ma quando sogno a occhi aperti, e vi garantisco che mi capita sovente tornando a casa alle 9 di mattino dopo aver fatto un turno notturno, mi vedo in situazioni importanti a parlare di politica, di problemi planetari, di storia moderna e contemporanea.
l'astronomia non saprei da dove iniziarla visto i miei risultati liceali in matematica, certo però che è la situazione che più mi affascina, forse anche per la mia passione adolescenziale per questo argomento.
però poi chissà se mai mi deciderò, di sicuro in testa mi rimbombano le vostre parole, le vostre esperienze ditattiche e professionali che vi stanno portando, chi prima chi dopo, a mete prestigiose e con limiti tutti da delimitare.
e un pò mi viene un senso di invidia, sta salendo in me quella voglia di dimostrare le mie vere capacità, purtroppo sono fatto così, se non tocco il fondo non mi metto a risalire, aspetterò che la nausea per questo lavoro mi prenda alla gola per risalire la china, perchè più ci penso, più parlo coi miei colleghi, più mi convinco che la vita è troppo breve per non essere vissuta con soddisfazione, anche se d'altra parte l'idea di costruire una famiglia, mi piace.... devo valutare attentamente le mie prossime mosse.
vivere nell'anonimato godendosi quello che tutti possono permettersi come una famiglia (per me comunque aspirazione di felicità), o provare a realizzare se stessi sacrificando (in qualche misura non definibile a questo punto) la volontà di mettere radici.
dov'è il significato di vita? non lo so.... spero di incontrarlo a metà strada, ma spero di non dover rinunciare a stabilire delle radici, perchè sento che potrei anche rinunciare (con dolore) alla mia vanità e alla mia autodeterminazione, ma mai potrò rinunciare alla soddisfazione di stabilire quelle radici che in vita mia non ho mai avuto.

01 novembre 2005

languages

ok i have decided, after looking at thousands of blobs around the place i have decided to use the english language to write my own... i will probably fill it with mistakes but still, maybe it's the only way for people that might see my blob to know me, and the things i want to talk about.... i am pretty sorry not to write in italian, since i love my language and my culture, i am actually sorry also for all my friends that come every so often to see my posts and my pics.
fortunately all of them understand english so it's not to bad.... i will still write in italian eventually every so often.
that's it for the moment hope to uplaod some picture soon.
(ok i know i didn't have much to say, but i am working in this stupid place and it's 5 am, so i think you get my point) :þ

28 ottobre 2005

Santa croce

21 ottobre 2005

stanchezza


ragazzi, sto lavorando, ancora una volta di notte, e non passa più questa maledetta notte, mentre controllo ricontrollo le foto scattate per l'albergo dove sto ora.
Per lo meno oggi è andata tutto bene, nessuno mi ha chiamato alle 4.40 come ieri per chiedermi che ore fossero.
vi lascio che devo finire un paio di cose, nel frattempo posto una foto di questo posto, che mi invoglia ad addormentarmi, e sognare di stare abbracciato ad un soffice cuscino.

17 ottobre 2005


sarà forse fare della facile demagogia parlare di ecologia, ma l'altro giorno ho letto sull'herald tribune, delle previsioni di arricchimento di un industriale americano che compratosi dal governo canadese un porto industriale abbandonato ed in malora posto in una zona artica poco battuta dal traffico commerciale, per la considerevole somma di 7 dollari, sta vedendo arrivare sempre più richieste di attracco, e la tendenza è in continuo aumento visto il reale scoglimento dei ghiacci che rendono così molto economico la traversata da nord risparmiando centinaia di km alle navi, che altrimenti dovrebbero attraversare all'altezza dei tropici o dell'equatuore dovendo passare sempre per rotti intasate e popolate.
Si prevede che l'industriale in questione potrebbe diventare multimiliardario per le conseguenze dello scioglimento dei ghiacci all'incirca nel 2012, quando cioè lo scioglimento dei ghiacci sarà già ad uno stadio sufficientemente economico e sicuro per lo sfruttamento del nord come rotta commerciale.
vedete un pò voi come prendere la notizia, per un momento io volevo ridere per la furbizia dell'uomo, ma poi mi è venuto da piangere per la condizione del pianeta.

10 ottobre 2005

In costruzione


Come dicevo in inglese poco fa ho deciso di pubblicare un pò di foto sul blog, ovviamente la prima che decido di pubblicare è una foto che specifica il mio stato d'animo con quest'affare del blog, overo un'idea in divenire, che è ancora in costruzione, in futuro penso spedirò ulteriori foto magari anche senza parole, chiunque avesse idee su come migliorare il blog è invitato a farmi sapere.
grazie

under construction

this is a picture i took last week in a building in the Eur in Rome and may define what i am trying to understand to do with this blog thing.... for sure i will keep on posting some of my images hoping you will like them.... for the moment this blog is still to be considered under construction, if any of you have any idea let me know

mi presento

Di nuovo eccomi, vi ho scritto sulla mia incapacità di bloggare anche se finalmente ho capito un paio di cose, per ora vorrei solo raccontarvi un pò di me.
il mio nome è reale, come lo sono io d'altronde, il mio cognome lo lascio solo a chi conosco realmente.... d'altronde.
sono un "giovane" di roma che per lavoro fa il receptionist, o meglio detto portiere d'albergo, in ogni caso la mia vera professione in realtà è un'altra ed è quella passione che coltivo da quando avevo 14 anni quando in gita con la scuola a san gimignano tutti mi prendevano in giro perchè me ne andavo da solo con la mia macchinetta fotografica tarocco, che dopo mezzo rullino dovetti buttare per via dell'inceppamento del caricatore, a tutt'oggi penso di non essermi mai trovato tra le mani una macchina fotografica tanto leggera, neanche le usa e getta.
le quali per l'appunto mi salvarono in quella occasione, non che riuscì a farci grandi riprese, ma tanto bastava per farmi crescere quella passione latente ed indomita della ripresa della realtà nelle sue migliaia di sfaccettature.
forse è proprio la cosa che mi piace di più della fotografia, ogni oggetto, persona, palazzo, paesaggio, può essere fotografato da più persone (più o meno brave), e che ogni ripresa sarà diversa dall'altra, la realtà così come appare, oggettiva, sarà rimodellata soggettivamente da chi detiene il potere di chiudere l'otturatore.
forse ci si può spingere più in là, la fotografia è un pò come l'impronta di un dito..... un dito è un dito per tutti, eppure ognuno ha un impronta propria, che lo distingue dall'altro, e che rende perciò il mondo così vario e affascinante, come per l'appunto ognuno spera di fotografarlo.

09 ottobre 2005

tanto per bloggare

come faceva una canzone romana d'artri tempi, e senza troppi scrupoli, riprendo il motivo riadattandolo alla modernità informatica, nel senso di informazione, per divulgare le mie idee, e vedere se a qualcuno piaceranno, e a chi invece faranno schifo.
non sò troppo precisamente dove stò andando con questa cosa chiamato blog, e a dire la verità ancora non ho capito cosa comporti, se è una specie di sito internet in miniatura o cosa.
in ogni cosa una parte del mio cervello intuisce che potrebbe essere uno di quelli strumenti utili per la divulgazione di informazione, e per la democratizzazione della rete, e forse un giorno anche della società.
ma non voliamo troppo in alto con le parole e gli intenti, per ora apro i battenti di questo blog, e invito chiunque abbia da dire la sua di partecipare e inviare commenti.
un saluto a tutti.
emanuele

create your own visited country map or check our Venice travel guide