02 gennaio 2006

titolo originale (per la serie buon anno)

di nuovo eccomi qua ad elemosinare un pò della vostra attenzione....no in realtà se ci siete venuti (o cascati) non è colpa mia.... io non ho mai chiesto niente a nessuno..... a parte favori vari, raccomandazioni, ecc.
in ogni caso eccoci di fronte a quest'ennesimo anno nuovo..... quasi non ce la faccio più.
per la serie lavorare quando gli altri se la spassano, il 31/12 stavo al lavoro, oddio, per fortuna sono riuscito a uscire alle 23.30, ovvero nel momento in cui roma si illuminava d'immenso, per le strade potevi udire botti di vario tipo misto ad urli e bombe rudimentali (tanto che alcuni turisti dell'albergo mi hanno telefonato per sapere cos'era successo), appena uscito dall'albergo ecco che si vedono le fontanelle luminose, di quelle da 5 euro che compri al tabacchaio, oppure un pò più a destra, probabilmente vicino a santa maria maggiore, vedi un pazzo che minimo avrà speso mille euro per quei botti che partono a mò di razzo, con quel fischio... che arriva all'orecchio giusto in tempo per lo scoppio del fuoco d'artifico (thiiiiiiiiuuuuuuùùùùùùùùùù BHHHHMMMMM).
poi ho preso la macchina, sicuro che qualcuno ci avrebbe buttato giù qualche santa barbara, e già mi immaginavo il parabrezza scoppiare in mille pezzi mentre ero fermo ad un incrocio.
in realtà, la mia immaginazione era andata più in là della realtà, per le strade si c'erano i botti, le luci, ognitanto vedevo una coltre di fumo a mò di fumogeno che avvolgeva un'intero palazzo, ma in definitiva per un romano..... non c'era nulla di nuovo in quelle scene.
per non essere da meno mi ero premonito con dei miniciccioli, comprati in tabaccheria a 80 cents, devo ammettere che ero ridicolo a confronto di certe persone (vedi padre carlo che alle 22.00 si era presentato in portineria con un rauto.... dicendomi: "a mezzanotte lo faccio scoppiare in convento.... ci sarà da ridere" e via i una fragorosa risata da monaco malvagio).
poi andando ad una festa, mi sono fermato con la ragazza a casa sua.... siamo saliti alle 23, 55..... tempo di arrivare ansimanti al 5 piano senz'ascensore, che apriamo in fretta e furia lo spumante, accendiamo la tv, e guardiamo fuori i botti (per la serie perchè tenere la tv accesa?).
dopo esserci scolati un litro di spumante, visto e udito l'inno nazionale cantato in diretta dal quirinale, e finito la scatola coi miniciccioli, siamo corsi a pontemilvio dove ci aspettavano questi amici di genevieve (la mia ragazza).
ovviamente anche qui c'era chi era malintenzionato e mentre bevavamo un gin tonic con bombay (gin ottimo che consiglio), fuori continuavano a lanciare qualcosa che era un misto tra palla di maradona, e bomba a mano, il tutto a poche decine di metri dal locale.
arrivati al secondo gin tonic (un bibitone di mezzo litro da 15 euro) nella sala scoppia la solita rissa, intervengono i butta fuori, ed io impavido fumatore e curioso, colgo l'occasione per vedere cosa è successo e fumarmi una sigaretta... anzi....la sigaretta, la prima dell'anno.
fuori c'era questo tizio, mezzo pariolino, mezzo nazistello, con gli occhi rossi e zigomo sanguinante, che brandiva una bottiglia di spumante (prosecco?....champagne?...boh), e che bestemmiava le madonne..... a quel punto ho deciso di fumare ansiosamente la sigaretta, e gettarla via per descrivere la mia scoperta ai ragazzi che continuavano a ubbriacarsi.
alla fine abbiamo capito che quel posto era un pò """""particolare""""" e qualcuno ha proposto di andare a testaccio, ma io non potevo seguirli... ero stanco, confuso, ubbriaco, lavorato, e poi avevo un amico... anzi... l'amico... che mi aspettava a trastevere... non che fossimo rimasti d'accordo, però capodanno senza rocco, è come natale senza famiglia.... percui mi sono precipitato a trastevere correndo come un pazzo, è lì che ho preso un altro drink... intruglio inventato da lui, con amaretto di saronno, rhum, e non so cos'altro..... ma visto che il locale si stava ammosciando, entra un tizzio col berretto da babbo natale che si illumina e dice: "ragazzi che ci fate qui.... venite da me.... si sta meglio.... su tutti su".... e come per magia tutti si alzano e seguono sto tipo.... lo seguiamo fino ad una saracinesca mezza abbassata dove dentro c'era una specie di locale-bisca, con musica molto carina da ballare, è lì che consumo il mio ultimo drink, un rhum e pera, che mi rivitalizza quel che basta per un ballo, poi arrivati alle 6, e con di fronte la prospettiva di un viaggio sotto la pioggia battente di 60 km, capisco che è arrivata l'ora di tornarsene a casa.
ma qui comincio a bestemmiare il nuovo anno.... arrivati alle 7.15 salgo per andare in camera mia.... e chi ci trovo?.... un amico di mio padre.....a cui i miei avevano dato la mia camera per dormire.... in quel momento ho imprecato più del dovuto, stanco, confuso, ubbriaco, e con la voglia di coccolare genevieve....sono sceso nel letto singolo, e sono crollato risparmiando l'ultimo mugugno, per quella sveglia, che sarebbe giunta alle 12:00 per presenziare al pranzo di capodanno, ed in attesa di ritornare questa notte, in quest'albergo, che io chiamo lavoro.

p.s: scusate se mi sono dilungato

1 Comments:

Blogger miss alice said...

m' e'sembrato d'essere li con voi .. bel post.
buon anno!

06:21  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


create your own visited country map or check our Venice travel guide